Bookmark and Share

 

Tour 2000 Go Sudamerica lancia un sito dedicato al Paese che più di ogni altro al mondo è ricco di risorse naturalistiche: il Brasile.


Il Brasile si divide in 6 biomi
– un insieme di animali, vegetali e microrganismi che vivono in un determinato luogo e con un determinato clima – che, oltre all’ambiente marino, nel loro complesso offrono una varietà di paesaggi difficilmente riscontrabile in altre parti del pianeta. Qui l’ecoturista trova spiagge deserte, imponenti cascate, remote montagne, vastissime paludi, profondi canyons e ovviamente la foresta pluviale più grande del mondo, l’Amazzonia.

Il Brasile è una nazione di dimensioni continentali ed è così ricco di bellezze naturali che gli amanti della natura avranno solo la difficoltà di scegliere da dove iniziarne la scoperta.

Fernando de Noronha: Il mare più bello del Brasile

L’arcipelago di Fernando de Noronha si trova al centro dell’Oceano Atlantico ed è composto da 21 isole. Fu scoperto dai navigatori portoghesi nel 1503 e, con le sue acque cristalline e la sua ricca fauna marina, è un paradiso per le esplorazioni subacquee e lo snorkeling.
Nel 1988 gran parte dell’arcipelago è stato dichiarato Parco Nazionale Marino per proteggere i suoi tesori naturalistici, tra cui figurano 24 specie di uccelli marini, due specie di tartarughe, delfini e balene. L’isola principale, omonima, è l’unica abitata. Il numero dei visitatori è limitato ed è vietato l’accesso ad alcune spiagge.

Vai alla pagina della promozione

“Alla scoperta del Cerrado” di Paolo Baldi

Alla scoperta del “cerrado”: una savana spettacolare che offre scorci mozzafiato e contatti con animali rari
Vai alla pagina del racconto